All posts tagged: Beacon

Cosa sono i Beacon BLE

No comments

I beacon sono piccoli dispositivi che, attraverso la tecnologia Bluetooth Low Energy, sono in grado di trasmettere informazioni a smartphone e tablet con un raggio di azione regolabile dai 10cm ai 70m. Attraverso i beacon, è possibile veicolare informazioni e una vasta gamma di contenuti (foto, video, documenti, questionari, sondaggi, e molto altro) agli utenti che abbiano scaricato un’app.

Quindi abbiamo un “trasmettitore” (un dispositivo beacon) e un “ricevitore” (una app per smartphone). Il trasmettitore non fa nient’altro che inviare un’informazione ogni frazione di secondo, che consiste in un UUID, che significa identificatore univoco.
Con le informazioni trasmesse da ciascun beacon, un’app, dopo averle lette, può dire quanto vicino (o lontano) siano rispetto al telefono ed effettuare delle azioni, come inviare avvisi, offrire sconti, accendere o spengere le luci, aprire la porta, e così via.

Un beacon quindi è una piccola antenna trasmettitore bluetooth, che lavora alla frequenza standard di 2,4 ghz (la stessa del Wi-fi) e può inviare soltanto una piccola stringa di codice, che funge da identificatore del beacon stesso. In parole povere, significa che il beacon può soltanto identificarsi ai vari dispositivi e quindi non può trasmettere alcun tipo di contenuto. Per far ciò è necessario creare un’applicazione mobile con all’interno tutti i contenuti desiderati; sarà poi l’app a mostrare il contenuto corretto quando il dispositivo su cui è installato riconosce il segnale del beacon.

Altra importante caratteristica dei beacon è la localizzazione, infatti se l’unica funzione di un beacon è inviare un segnale col proprio codice d’identificazione, allora sapendo che il beacon 1 si trova in posizione X, è possibile localizzarsi all’interno di un’area. Collocando diversi beacon in uno spazio, si può avere anche una localizzazione in movimento (usando, ovviamente, un’app che abbia un algoritmo capace di rielaborare le informazioni provenienti dai beacon). Quindi per una corretta localizzazione in ambienti chiusi l’uso dei beacon diventa indispensabile.
In conclusione i beacon, insieme ad un’applicazione di supporto, sono un eccellente strumento per fornire tanti servizi in più luoghi specifici, con una precisione molto più elevata rispetto a molti altri strumenti.

POSSIBILITA’ D’USO

Le possibilità di utilizzo dei beacon sono innumerevoli, soprattutto nel settore del Proximity Marketing, cioè l’insieme delle strategie di marketing che prevedono un’interazione di prossimità con l’utente, attraverso l’utilizzo di diverse tecnologie. Un sistema efficace di Proximity Marketing genera :

➔ FIDELIZZAZIONE DEL CLIENTE
➔ MIGLIORA L’ESPERIENZA
➔ INCREMENTA IL RICAVO

Il Proximity Marketing trova applicazione in ogni settore dove può essere strategica la comunicazione con l’utente.

ESEMPI:

✔ SHOPPING – Centri commerciali, grandi magazzini, e piccoli negozi possono aumentare il coinvolgimento dei clienti e migliorare la loro esperienza tramite promozioni contestualizzate, Integrazione tra lo shopping online e offline, Informazioni sui comportamenti dei clienti in tempo reale, ancora prima degli acquisti, etc…

✔ MUSEI – I musei sono i luoghi ideali dove sfruttare le potenzialità dei beacon, permettendo ai visitatori un rapporto più coinvolgente con le opere d’arte. Nuovi contenuti multimediali diventano disponibili ai visitatori della struttura, a cui sarà richiesto soltanto l’installazione di un’app sul proprio smartphone. Tra gli innumerevoli vantaggi ci sono l’abbattimento dei costi di manutenzione e acquisto per le audioguide, la facoltà di aggiornare in tempo reale i contenuti, e soprattutto, la possibilità di utilizzare i beacon già installati anche in occasioni delle mostre temporanee; inoltre, l’installazione di un beacon non richiede alcun tipo di intervento strutturale, salvaguardando così l’integrità dei palazzi storici.

✔ EVENTI – I visitatori possono utilizzare l’app per scoprire informazioni importanti riguardo a ciò che hanno intorno, come gli eventi programmati o i risultati delle competizioni; inoltre possono avere maggiori informazioni sugli espositori e sui servizi di contorno (bar/ristoranti, toilet, info point etc…). Gli avvisi possono essere usati per accogliere i visitatori e informarli sulle offerte speciali e le ultime notizie

(articolo a cura di Fabio Mugnaini)

Giampiero MoriciCosa sono i Beacon BLE
Leggi anche

Master in Turismo 3.0 e myComune

No comments

Lo scorso 6 maggio siamo intervenuti al master in Turismo e ICT, un master di primo livello che offre “tutti gli strumenti necesarri per comprendere il turista digitale attraverso lo sviluppo di nuove strategie di comunicazionee marketing”. Il Master è organizzato da Fondazione Campus con l’Università di Pisa, il supporto organizzativo di Celsius e il patrocinio di Confesercenti e Confcommercio Lucca e rapprenta un percorso di formazione post laurea unico sul territorio e con un’elevata percentuale di job placement. Abbiamo parlato di proxymity marketing, Beacon, generazione C, App e nuove tecnologie applicate al turismo, approfondendo il sistema myComune come esempio concreto.

Per approfondimenti:
Master Turismo e ICT
myComune

my

Giampiero MoriciMaster in Turismo 3.0 e myComune
Leggi anche